Saturday, May 01, 2010

Giusto chiedere agli alunni di pulire i bagni scolastici


Gli alunni di una scuola elementare di Padova sono stati invitati a lavare i bagni che loro stessi lasciavano troppo sporchi. La reazione dei genitori non è stata: “giusto, occorre imparare a lasciare i bagni pubblici come li si vorrebbe trovare”, ma si sono irati e hanno pensato bene di denunciare la preside!
Potremmo scrivere un’enciclopedia in merito. Basterà dire che la pedagogia posta in essere dalla preside è sacrosanta. I genitori dovrebbe condividere questa azione e aiutare preside e insegnanti a spiegarne il perché. Qui non si tratta di umiliare nessuno. Ci mancherebbe. Non si tratta nemmeno di punire tutti per alcuni che lasciano imbrattati i bagni.
Qui siamo dinanzi a un’azione meritoria di educazione: se si commette un danno, occorre porre rimedio e questa responsabilità è, da un punto di vista etico, di tutti.
Oltre a ciò se a casa non insegnano a tenere puliti i bagni pubblici come quelli di casa, bene fa la scuola a sostenere un tanto. Esistono regole che vanno rispettate, norme comportamentali alle qual non si deve venir meno e prima si comprende ciò meglio è.
Cari genitori lasciamo stare i giudici stavolta e pensiamo all’educazione, non cresciamo i nostri ragazzi solo sulla base dei diritti e del tutto dovuto, dei continui sì a ogni loro richiesta, parliamo loro anche di doveri e di rispetto verso se stessi e gli altri.
Brava Preside di Padova, continui così.

Daniele Damele

No comments: