Friday, September 21, 2007

TELEFRIULI:
"Conosciamoci" riparte mercoledì 3 ottobre alle 21


UDINE – Il quarto ciclo della rubrica televisiva, in onda su Telefriuli, sulle storie di vita di casa nostra, “Conosciamoci”, trasmissione ideata e condotta in diretta da Daniele Damele, riparte mercoledì 3 ottobre alle 21 (in replica venerdì dopo le 22) con un'edizione del tutto nuova. Le puntate del talk show friulano a sfondo sociale saranno, infatti, registrate tutti i venerdì alle 14.30 allo Show Rondò del centro commerciale Città Fiera permettendo così un contatto immediato con chiunque desiderasse intervenire. Ad accompagnare Damele nella conduzione della trasmissione ci sarà, poi, la giovane Annalisa Anastasi mentre la durata di ogni singola puntata è stata aumentata a un'ora e mezza. E la prima puntata sarà registrata anche da Radiopuntozero che la proporrà in onda, sui 101.1, 101.3 e 101.5 FM, in contemporanea a Telefriuli nelle serate di mercoledì e venerdì. Primo ospite del nuovo ciclo della trasmissione è monsignor Duilio Corgnali.

Chi desiderasse programmare una sua presenza in trasmissione può inviare una mail a damele1962@interfree.it. La trasmissione vedrà la presenza ogni settimana di vari ospiti del mondo sociale, economico e culturale del Friuli Venezia Giulia.

Giunto alla vigilia del quarto ciclo di Conosciamoci (il primo era iniziato a febbraio 2005 per concludersi a luglio, il secondo prese avvio a settembre 2005 accompagnando i telespettatori friulani per dieci mesi mentre il terzo fu realizzato da ottobre 2006 a giugno 2007), Damele ha sostenuto che "gli ospiti avuti sinora sono risultati un esempio di vita, un modello per chiunque, ma in particolare per i più giovani". Giunti così alla vigilia di un nuovo ciclo di "Conosciamoci", il bilancio che è possibile trarre per il passato è senz'altro positivo. La trasmissione ha spesso dovuto scontrarsi il mercoledì sera con partite di calcio in onda su altri canali, ma nonostante ciò i dati d'ascolto sono risultati costantemente positivi a conferma del desiderio dei friulani di poter avere proposte alternative di riflessione. E così è stato grazie a tanti ospiti che si sono messi in gioco raccontando le loro storie di vita. "Speriamo sia così - ha detto la Anastasi - anche in questa nuova edizione che si presenta come ancor maggiormente frizzante". E c'è da giurare che sia proprio così.

"E' assolutamente importante - ha sottolineato poi il conduttore di Conosciamoci, Damele - fermarsi almeno un momento a pensare dando spazio alla riflessione e riservando ai giovani e al mondo del sociale attenzione, ascolto, affetto e amore. In questo senso l'emittente diretta da Alberto Terasso garantisce ai giovani, attraverso Conosciamoci, ma anche altre apprezzate e seguite rubriche, di potersi esprimere e dire la loro, come pure di mettersi alla prova come sarà per la Anastasi che curerà la preparazione delle trasmissioni e interverrà in diretta accanto a Damele".
Telefriuli propone con Conosciamoci persone che raccontano le loro storie di vita, le loro esperienze, i propri punti di vista: "cerchiamo personaggi noti o tipici della realtà del Friuli-Venezia Giulia, oltre che, appunto, i giovani che - ha detto Damele - possono liberamente venire al città Fiera i venerdì pomeriggio per dire ciò che pensano sul loro presente e sulle loro aspettative future come pure per dibattere temi d’attualità per una riflessione e un approfondimento".

Telefriuli invita, quindi, il mondo delle associazioni, del privato sociale, della realtà di solidarietà, delle scuole a proporre ospiti disponibili a intervenire con storie da raccontare che possano risultare di interesse comune al fine di lanciare messaggi di speranza e fiducia nel futuro, proposte e nuove idee, valorizzando esperienze di persone che operano per tali fini. I temi che saranno trattati saranno soprattutto quelli della sanità, del sociale, dell'economia, della cultura, del volontariato, dell'altro sport (legati ad esempio alle discipline minori e dei disabili, …).

Spazi particolari e presenze ad hoc saranno dedicati, come accennato, sempre anche ai giovani. Per i ragazzi si tratta, quindi, di un'opportunità, quella d'incontrare un personaggio e dire la propria in una trasmissione alternativa ai reality e ad altre vetrine "gridate". Non resta altro, quindi, che farsi avanti ed esprimersi.

No comments: