Saturday, September 01, 2007

ABUSO di alcool tra i giovani: trasmettere informazioni


Gli ultimi dati del governo britannico parlano chiaro: esiste un nucleo costante di giovanissimi consumatori, quasi uno su dieci nella fascia tra gli 11 e 13 anni, beve alcolici più di quanto non sia mai avvenuto in precedenza. Lo riferisce il Guardian. Secondo un'inchiesta del servizio sanitario nazionale d'oltremanica, che ha coinvolto oltre 8 mila studenti delle scuole superiori, i giovanissimi hanno raddoppiato la quantità settimanale negli ultimi cinque anni, che ha superato l'equivalente di una bottiglia e mezzo di vino o cinque pinte di birra.
E' evidente a ognuno di noi che non si tratta di un'emergenza solo britannica, ma anche italiana e di tanti altri Paesi europei. E' necessario trasmettere informazioni sui mali dell'abuso di alcolici ai giovani nelle scuole e in ogni altro luogo di loro ritrovo, discoteche comprese. Urge una campagna formativa.
E' possibile favorire, infatti, anche attraverso i media e testimonial amati dai giovani, una sana e corretta cultura del bere bene una volta divenuta adulti. Lo "sballo" giovanile può e deve esserci, ma basta ricorrere all'adrenalina che c'è dentro di noi facendo vivere ai nostri ragazzi una vera vita da protagonisti secondo i valori cui ci si dimentica, tutti, troppo e troppo spesso ormai.

Daniele Damele

No comments: