Sunday, May 27, 2007

PAPA Benedetto XVI: la sua riflessione su media e minori





Papa Benedetto XVI ha attuato un'importante riflessione in occasione dell'annuale ricorrenza della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che ha per tema: "I bambini e i mezzi di comunicazione: una sfida per l'educazione". Ebbene il Papa ha ricordato che "le sfide educative del mondo attuale sono spesso collegate all'influsso dei mass-media, che fanno concorrenza alla scuola, alla Chiesa e, addirittura, alla famiglia. In questo contesto, è essenziale un'adeguata formazione all'uso corretto dei media: i genitori, gli insegnanti e la comunità ecclesiale sono chiamati a collaborare per educare i bambini e i ragazzi ad essere selettivi e a maturare un atteggiamento critico, coltivando il gusto per ciò che è esteticamente e moralmente valido. Ma anche i media devono recare il loro contributo a questo impegno educativo, promuovendo la dignità della persona umana, il matrimonio e la famiglia, le conquiste e i traguardi della civiltà. I programmi che inculcano violenza e comportamenti anti-sociali o volgarizzano la sessualità umana sono inaccettabili, tanto più se proposti ai minori". Da ultimo Papa Ratzinger ha rinnovato l'appello "ai responsabili dell'industria dei media e agli operatori della comunicazione sociale, affinché salvaguardino il bene comune, rispettino la verità e proteggano la dignità della persona e della famiglia".
Parole "sante". Se non si vuol ascoltare parole analoghe proferite da tanti, si presti attenzione "almeno" a quelle del Papa e. soprattutto, le si mettano in pratica.
Daniele Damele

No comments: