Tuesday, March 06, 2007

SERVIZIO del Libro Parlato "G. Damele" alla Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena

E' stata pubblicata la presentazione sul sito della Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena dello speciale Servizio del Libro Parlato intitolato a "Giulio Damele", monfalconese, di origine veneziana. La presentazione si propone su una delle tre icone del sito e specifica come il Servizio del Libro Parlato "G. Damele" risulti attivo presso la Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena dal maggio 1993.
Il Servizio del Libro Parlato - originariamente indirizzato a persone non vedenti e ipovedenti, residenti in Siena e provincia, iscritti e non nelle liste dell'Unione Italiana Ciechi - consiste nel mettere a disposizione di una particolare utenza opere pubblicate in nero (cioè a stampa) e registrate su supporto analogico o digitale. Ad oggi il servizio è allargato a persone dislessiche o portatrici di patologie che impediscono comunque la normale lettura del libro in nero.
L'attivazione di questo tipo di servizio fu il punto di arrivo di tutta una necessaria attività di contatti con il Centro del Libro Parlato di Feltre. Il Centro, fondato nel 1983 al maestro Gualtiero Munerol, si è poi trasformato in Associazione Centro Internazionale del Libro Parlato "A. Sernagiotto", della quale è Presidente Flavio Grigoletto e Direttore lo stesso Munerol. Il Centro ha a disposizione centinaia di volontari - anche di madrelingua - sparsi in tutta Italia, i quali si incaricano di registrare, anche su specifica richiesta di utenti, opere dei più vari argomenti, compresi testi di studio (vedi sito: www.libroparlato.org).
Attraverso il Centro - unica associazione di questo tipo dichiaratasi, al momento, disponibile ad una collaborazione - la Biblioteca di Siena può dotarsi di un Fondo di audiolibri (198 opere, per un totale di 1198 audiocassette), arricchitosi nel tempo con alcune donazioni. Gli argomenti del Fondo spaziano dalla storia alla saggistica, alla religione, alla psicologia, ai testi teatrali, alla narrativa (la più richiesta).
La Biblioteca si è poi indirizzata verso un'integrazione non generica del patrimonio in questione. E dal 2003, pur mantenendo il rapporto con il Centro feltrino - finalizzato principalmente al prestito interbibliotecario - si sta invece realizzando uno specifico "Fondo Senese" di audiolibri, cioè di opere riguardanti Siena ed il suo territorio e quelle di autori senesi.
Fu a questo scopo che la Biblioteca si avvalse fin dall'inizio delle preziose collaborazioni del capitano Giulio Damele - oggi scomparso ed al quale è stato intitolato il Servizio - e di sua moglie Bianca Maria Lupi, a tutt'oggi l'unica valida donatrice di voce per il Servizio senese.
Il Fondo si è già dotato di 92 audioincisioni su supporto analogico, prevedendo per il futuro anche la trasposizione su supporto digitale della copia da dare in lettura.
Gli audiolibri possono andare in prestito con le seguenti modalità:
- non più di tre opere contemporaneamente e per un periodo massimo di un mese;
- il materiale richiesto da utenti non residenti in Siena città viene inviato direttamente a domicilio, gratuitamente, in appositi contenitori da riutilizzare per la spedizione di ritorno;
- la fruizione del patrimonio di audiolibri del Centro internazionale "A. Sernagiotto" avviene con le stesse modalità;
- per le richieste di specifiche registrazioni di opere non presenti nella raccolta senese e, però, interessanti per questa, le incisioni sono gratuite; le audioregistrazioni delle stesse entreranno infatti a far parte del fondo e potranno poi essere prese in prestito anche dal richiedente;
- per le richieste di registrazioni di opere non interessanti la raccolta (ad es.: testi di studio), la registrazione comporterà un rimborso spese del materiale utilizzato (circa 2 euro ad audiocassetta) o la fornitura dello stesso numero di audiocassette utilizzato per la registrazione;
- se la richiesta dovrà essere indirizzata al Centro feltrino (che prevede anche la registrazione su CD-MP3), si invita a consultare le modalità nel sito: www.libroparlato.org.

No comments: