Sunday, February 04, 2007

AIDO: invito alle direzioni sanitarie FVG

"Attuare una segnalazione quotidiana dei decessi che avvengono al coordinamento regionale trapianti di Udine come attuato in Toscana al fine di migliorare ancora il già elevato numero di donatori di organi e tessuti in Friuli Venezia Giulia": è l'invito rivolto dal responsabile nazionale della comunicazione dell'Aido (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) Daniele Damele di ritorno dall'ultima seduta del Consiglio nazionale dell'associazione di volontariato svoltasi la scorsa domenica a Roma.
Damele ha ricordato che "sono risultati oltre 3.100 i trapianti effettuati lo scorso anno in Italia (i dati finali sono in fase di elaborazione e saranno resi noti a breve dal Centro nazionale trapianti), ma i pazienti in lista d'attesa sono più di 9 mila di cui oltre 6.400 per il rene dove i tempi d'attesa sono di circa tre anni".
E proprio dai dati nazionale secondo Damele giunge "la necessità di fare di più per favorire i trapianti di rene come pure di polmone, stante il numero di decessi di chi attende tale organo, senza scordare nessun'altra patologia e tutti gli altri organi, i tessuti e le cellule".
Un altro dato posto in rilievo dal consigliere nazionale Aido per il Friuli Venezia Giulia è quello delle opposizioni alla donazione: "nel nostro Paese siamo in linea con la media europea che è del 26%, ma la nota lieta è che nel 2006 sono calate rispetto all'anno precedente a conferma di una sensibilizzazione sempre migliore e adeguata anche in virtù di un'etica dell'organizzazione e della proposta di scelta consapevole portata avanti dall'Aido e dalle altre associazioni di donatori accanto alle strutture sanitarie che svolgono un ruolo encomiabile". Da ultimo Damele ha ricordato che la settimana nazionale della donazione dovrebbe svolgersi dal 6 al 13 maggio.

No comments: