Saturday, July 06, 2013

Zico: "Di Natale merita la nazionale"

RIO DE JANEIRO – “Di Natale? Non capisco proprio perché non sia stato convocato in nazionale, pensavo di vederlo alla Confederation Cup e se fossi in Prandelli lo chiamerei per Rio 2014, è un goleador mondiale”: questo quanto affermato da Zico ricevendo, nella sua abitazione di Rio de Janeiro, il coordinatore del Comitato Friul Tomorrow 2018, Daniele Damele, al quale ha anche detto che “l’Udinese il prossimo anno farà sicuramente bene, basta qualche rinforzo e, per una volta, non rivoluzionare la squadra, così sia in Coppa Uefa sia in campionato potrà raggiungere posizioni di assoluto prestigio”. Il Galinho ha, poi, affermato, d’essere “dispiaciuto per il mancato successo, al momento, di Maicosuel che – è sempre Zico che parla – a Rio aveva evidenziato talento e classe”. Damele ha, quindi, detto all’indimenticabile campione carioca ed ex Udinese che “Pirlo, contro il Messico, ha fatto un gol alla Zico di quelli rimasti nella memoria dei tifosi friulani”, ma quest’ultimo si è schernito sostenendo che “lo ha fatto alla Pirlo, ovvero da grande campione qual è”. Damele ha consegnato a Zico la maglietta del Comitato Friul Tomorrow 2018 (realizzata da Danasport), piccolo dono che Arthur Antunes de Coimbra ha detto di gradire molto sottolineando come “Alessandro Scarbolo dell’Udinese Orsaria, Michele De Sabata della New Generation e Damele sono i friulani che maggiormente mi tengono informati sugli accadimenti dell’Udinese e del Friuli”. Nella sua “cinquegiorni” carioca, Damele, ha potuto incontrare anche il capo delegazione dell’Italia alla Confederation 2013, Carlo Tavecchio, vice-presidente della FIGC e presidente della Lega nazionale dilettanti, reduce proprio da una visita in Friuli per un sopraluogo ai lavori del nuovo stadio. E proprio di Friuli i due hanno parlato con parole di lode di Tavecchio rivolte nei confronti di Burelli, Toffoletto e Canciani, “apprezzati dirigenti federali”. Fugaci, ma pieni di significato anche gli incontri con Prandelli e Pirlo coi quali Damele ha parlato di etica nello sport. Dopo aver assistito al nuovo Maracanà a Italia – Messico (2 – 1 con gol di Pirlo e Balotelli), da ultimo Damele ha avuto un contatto telefonico con Edinho (impegnato per lavoro a Belo Horizonte) nel corso del quale Edinho stesso ha confessato a Damele di “avere ancor oggi un ottimo ricordo di Udine” con particolare riferimento ad alcune persone “come Attilio Tesser con il quale sono rimasto tuttora in contatto essendo stato un ottimo compagno di squadra, ovvero essendo una grande persona”.