Tuesday, March 05, 2013

SAN DANIELE DEL FRIULI – “Abbiamo scelto il dottor Damele quale commissario perché aveva già ben operato in precedenza a Pontebba e Savogna”: così si è espresso il presidente della Regione, Renzo Tondo, a Villanova di San Daniele del Friuli in occasione della visita resa alla Comunità alloggio per minori "Casa ex Perosa". L’occasione è stata così utile al commissario straordinario del Comune di San Daniele, Daniele Damele, per rendere un primo bilancio della sua attività iniziatasi a fine novembre e che si concluderà con il voto di aprile. Parlando dinanzi anche al deputato Manuela Di Centa, gli assessori regionali Molinaro e Riccardi, i consiglieri regionali Agnola e Menis, l’assessore provinciale Piuzzi e un affollato pubblico che ha voluto presenziare alla visita alla comunità, Damele ha così voluto ringraziare Tondo e l’assessore De Anna per averlo scelto specificando che “a San Daniele sono da lungo tempo legato anche da affetti personali e familiari”. Il commissario ha sottolineato che “sto svolgendo quest’incarico nel pieno rispetto della legge che da tempo ha superato l’interpretazione della cosiddetta ordinaria amministrazione. Penso così a servire al meglio l’istituzione e la città senza alcuna ambizione personale”. Damele ha reso noto che “a San Daniele c’è un’eccellente macchina amministrativa comunale che potrò consegnare ai futuri amministratori in modo tale che gli stessi possano porsi alla guida ella stessa senza alcun problema. In questi tre mesi sono state sbloccate, nel rispetto del patto di stabilità, tutte le molte opere pubbliche ch’erano purtroppo precedentemente ferme, sono state sanate situazioni sensibili nel settore dell’ambiente, ma soprattutto ho dialogato con i cittadini, intervenendo laddove da loro richiesto, e “colleghi” dipendenti del Comune cercando di favorire una nuova stagione di relazioni, dialogo e confronto a tutti i livelli”.

No comments: