Saturday, November 24, 2012

L’uso, o meglio l’abuso dei social network (facebook, ….) potrebbe essere correlato allo sviluppo di disturbi psichici. Questo almeno quanto emerge dai risultati dello studio della Sackler faculty of medicine dell’università di Tel Aviv pubblicati sul Journal of Psychiatry and Related Sciences. Contemporaneamente alla diffusione capillare dell’accesso a internet si sono sviluppate, secondo detta ricerca, psicopatologie associate come “internet addiction” e delusioni relative alla tecnologia e alle relazioni virtuali. La ricerca assume un significato ancor maggiore se pensino ad alcuni dati: il 91% dei giovani in Italia è iscritto a un social network. Il 34% segue uno o più blog, il 17% ne ha uno proprio. Dati della ricerca “Generazione 2.0 Made in Italy”. Secondo un focus della Ericsson, invece, il 70% degli italiani è sul web più volte a settimana mentre il 57% naviga almeno una volta al giorno. Internet è uno strumento di comunicazione di grande importanza e rilevanza, ma va usato con consapevolezza e testa. Prestiamo attenzione all’utilizzo che viene attuato della rete da parte dei ragazzi: il dialogo reale è l’alternativa e la misura di prevenzione agli allarmi derivanti dal citato studio israeliano. Buona navigazione a tutti. Daniele Damele