Monday, December 24, 2012

FAIR PLAY NEWS * 23 DICEMBRE 2012 Aut. Trib. di Roma n.411 del 7.10.2004 – Dir. Resp. Ruggero Alcanterini) DELEGA AL FAIR PLAY A SAN DANIELE DEL FRIULI SAN DANIELE DEL FRIULI 20 DICEMBRE 2012. Da uomo di fair play, Daniele Damele, nominato Commissario Straordinario del Comune di San Daniele del Friuli - a seguito dello scioglimento del Consiglio Comunale dopo Le dimissioni di 9 consiglieri su 16 - non appena insediato, ha istituito la Delega allo Sport e Fair Play. “Come Commissario straordinario di questo Comune assumo in me tutte le deleghe assessorili e tra queste ho ricompreso anche quella allo sport e al fair play. Mi auguro che anche la futura Amministrazione, che risulterà eletta nella primavera 2013, mantenga questa delega, come indicato dal Comitato Nazionale Italiano per il fair play (CNIFP) in un recente accordo in fase di realizzazione con l’Anci, l’Associazione dei Comuni Italiani. Daniele Damele, giornalista pubblicista, nel CNIFP è il responsabile della Commissione Giovani e Comunicazione ed è Consigliere e Segretario del Comitato del Fair Play del Friuli Venezia Giulia, già Commissario straordinario nei Comuni di Pontebba e Savogna (UD) ed alle Ipab di Cividale del Friuli (UD), attualmente è iscritto nell’Elenco dei tutori e protutori volontari, dei curatori speciali e degli amministratori di sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia. Invitato dal presidente del’ “Udinese club zebretta” della città collinare friulana di San Daniele, Dimitri Quaglia, ad assistere nella sede del club all’ultima partita del 2012 dell’Udinese,impegnata a Bergamo contro l’Atalanta (1 – 1 il risultato finale), ha consegnato alcuni premi all’Udinese Club ed ha invitato i soci del club a “ tifare sempre e solo con fair play”. L'Udinese Calcio ( l'Udin in friulano ), è la principale società calcistica di Udine e del Friuli ed è uno dei club più antichi d'Italia, essendo nato il 6 settembre del 1896. Quaglia ha, poi, donato a Damele sciarpe e portachiavi mentre il commissario ha ricambiato con la borsa del Congresso del Comitato Nazionale fair play tenutosi a Sassari il 15 dicembre ed i calendari dedicati all’ex-calciatore di Rivignano Stefano Marangone, ammalato di Sla, realizzati dal Comitato Friul Tomorrow 2018, associazione che aderisce al CNIFP. Damele ha, infine, voluto ricordare il giocatore Piermario Morosini, nato a Bergamo, legato proprio alle due squadre dell’Udinese e dell’Atalanta: “il suo ricordo – ha concluso Damele – deve rimanere fisso in tutti noi. Era un calciatore e un uomo che aveva caratterizzato la sua vita all’insegna del fair play, un esempio per tutti noi”. (Giorgio de Tommaso - Redazione CNIFP) BUON NATALE 2012 CON FAIR PLAY COMITATO NAZIONALE ITALIANO FAIR PLAY - Stadio Olimpico – Tribuna Tevere – Ingr. 30 - 00194 Roma Segretario Generale : Giorgio de Tommaso Presidente: Ruggero Alcanterini - 0636857806 segreteria@fairplaysport.it, www.fairplaysport.it, www.fairplayeur.com, www.fairplayinternational.org

Saturday, November 24, 2012

L’uso, o meglio l’abuso dei social network (facebook, ….) potrebbe essere correlato allo sviluppo di disturbi psichici. Questo almeno quanto emerge dai risultati dello studio della Sackler faculty of medicine dell’università di Tel Aviv pubblicati sul Journal of Psychiatry and Related Sciences. Contemporaneamente alla diffusione capillare dell’accesso a internet si sono sviluppate, secondo detta ricerca, psicopatologie associate come “internet addiction” e delusioni relative alla tecnologia e alle relazioni virtuali. La ricerca assume un significato ancor maggiore se pensino ad alcuni dati: il 91% dei giovani in Italia è iscritto a un social network. Il 34% segue uno o più blog, il 17% ne ha uno proprio. Dati della ricerca “Generazione 2.0 Made in Italy”. Secondo un focus della Ericsson, invece, il 70% degli italiani è sul web più volte a settimana mentre il 57% naviga almeno una volta al giorno. Internet è uno strumento di comunicazione di grande importanza e rilevanza, ma va usato con consapevolezza e testa. Prestiamo attenzione all’utilizzo che viene attuato della rete da parte dei ragazzi: il dialogo reale è l’alternativa e la misura di prevenzione agli allarmi derivanti dal citato studio israeliano. Buona navigazione a tutti. Daniele Damele

Sunday, January 15, 2012

Daniele Damele ha festeggiato i suoi 50 anni a Villa Vicentina (UD)



VILLA VICENTINA - Daniele Damele ha festeggiato i suoi 50 anni a Villa Vicentina per iniziativa di alcuni amici. Accanto a Damele, tra gli altri, si sono stretti gli assessori provinciali udinesi, Mario Virgili, Enio Decorte e Franco Mattiussi, il sindaco di Palmanova, Francesco Martines, il presidente del Consiglio provinciale di Udine, Marco Quai, il vice-segretario generale della Provincia, Valter Colussa, il presidente dell’ATER di Gorizia, Pietro Zandegiacomo Riziò, la preside e la vice-preside dell’Istituto Stringher di Udine, Anna Maria Zilli e Isabella Costantini, il delegato provinciale isontino del Comitato Fair Play, Lucio Vittor, Mauro Amoruso del Comitato Friul Tomorrow 2018, ma anche vari altri amici e parenti provenienti da Trieste, Udine, Gorizia, Pordenone, Tarvisio, Monfalcone, Gradisca d’Isonzo e altre località del Friuli Venezia Giulia.
Significativa la richiesta di Damele nei riguardi di chi ha promosso la festa: “non fatemi regali, ma destinate una cifra all’Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule (Aido) oppure alla Missione Friuli Amazzonia e ve ne sarò molto grato”. Nel commentare il traguardo dei 50 anni Damele ha ricordato che “in bilancio ci sono tre figli, una laurea, un dottorato di ricerca, una dirigenza pubblica, sette libri, la passione per la comunicazione, specie in relazione alla tutela dei minori, luci, ma anche ombre, come accade a tutti. Devo tutto ai miei genitori – ha continuato Damele – e il primo pensiero ovviamente va a mio padre che non c’è più. Come me, il 15 gennaio, sono nati Martin Luther King, Enrico Mentana, Giorgia Meloni, Margherita Buy, l’augurio che rivolgo a me e a tutti è di avere sempre un sogno come indicava Luther King, il mio sogno è di avere sempre più luci nella vita di ogni giorno per tutti”.
Numerosi i messaggi augurali giunti a Damele da rappresentanti delle istituzioni, di associazioni (Aido, Euretica, Unione consumatori, Fair Play, ….), scuole, università, di vari organi di comunicazione e amici.