Saturday, January 30, 2010

Sciacalli online, truffe sulle donazioni per Haiti


Sono milioni le persone in tutto il mondo che stanno donando somme di denaro a sostegno della popolazione terremotata di Haiti, ma si moltiplicano, purtroppo, anche i casi in cui i criminali informatici approfittano della tragedia per sferrare attacchi e per truffare i donatori, sottraendo denaro destinato alla beneficenza, anche con falsi numeri speciali per le donazioni via sms oppure on line.
Gli esperti di sicurezza informatica segnalano attacchi che sfruttano la popolarità della parola chiave Haiti digitata sui motori di ricerca: gli internauti sono portati su pagine web del tutto simili a siti legittimi con informazioni o video di testimonianze, ma che generano traffico nascosto su siti di pubblicità e quindi soldi per i truffatori. A mettere in guardia i benefattori dal rischio di inganni è stata nei giorni scorsi anche l’Fbi, chiedendo in particolare di non prendere in considerazione messaggi inviati da presunti superstiti del disastro con richieste di denaro.
I social network rappresentano un veicolo di informazione senza eguali, ma fanno altrettanto, ahimé, per la disinformazione. Una delle notizie, poi smentite, riguarda voli gratis in partenza per Haiti. La notizia su Twitter su voli American e JetBlue che avrebbero portato gratis medici e infermieri ad Haiti è una bufala.
L’edizione online della Bbc ha riportato in questi giorni, invece, di donazioni on line bloccate in alcuni casi dalle banche proprio per le preoccupazioni relative a frodi. Il pericolo di frode corre, come accennato, anche sulle linee dei cellulari. Soltanto negli Usa sono stati raccolti oltre dieci milioni di dollari grazie alla beneficenza via sms, ma anche l’Europa sta facendo la sua parte in attesa che, come giustamente evidenziato dal sottosegretario Bertolaso, l’Onu prenda in mano comando e gestione dell’emergenza. Si tratta un flusso incessante di donazioni ora sfruttato anche dai criminali.
Cosa fare allora? Fidarsi solo dei siti sicuri come www.agire.it e dei numeri pubblicizzati da reti televisive, giornali e riviste affidabili Non fidarsi di quanto si trova in rete se non confermato da altre fonti. Purtroppo internet e un meraviglioso strumento, ma la sua libertà porta anche all’anarchia e ai soliti furbi, anzi sciacalli on line.

Daniele Damele

No comments: