Wednesday, June 24, 2009

RUPURUT, ANTIACIDO DA SFATARE


Che Facebook abbia ospitato un fans club a favore dell’antiacido Rupurut, con seguaci soprattutto in Friuli, non è una bella notizia. E non è bello che a difendere tale farmaco siano soprattutto i giovani che erroneamente ritengono che tale antiacido possa ingannare i controlli antialcool.
La pubblicità attuata al Rupurut è stata elevata e questo è un danno. Detto farmaco è un blando antiacido, venduto nella vicina Slovenia e vietato in Italia, che, causa la presenza di un eccipiente illegale, avrebbe come effetto secondario, si narra, quello di riuscire ad abbassare la presenza di alcool dalla famigerata alitata. Assurdità.
Si tratta di una classica leggenda metropolitana, poiché gli etilometri in uso dalle forze dell’ordine sono talmente sofisticati da essere a prova di qualsiasi alcolemia.
Perché mai allora si è permesso di avere la “bella pensata” di creare, addirittura un fans club su Facebook? Perché non esiste un controllo preventivo da parte dei gestori di questo social network finalizzato a impedire simili cretinate che possono essere dannose per la salute?
Stando a quanto dicono i gastroenterologi , infatti, la continua somministrazione di antiacido in uno stomaco sano, potrebbe, col tempo, portare a patologie del sistema gastrico. Poco male, si dirà, rispetto a quant’altro si trova on line: vendita di sostanze stupefacenti e dopanti, cessione di farmaci miracolistici per malati terminali, cialtronate che non dovrebbero avere diritto di esistere.
Su tutto questo servono controlli e, perché no, censure preventive a vantaggio della salute di tutti, anche degli sprovveduti e di chi, magari in un momento di difficoltà, è più labile di altri rispetto e davanti a certe situazioni e si affida erroneamente a certi ciarlatani pronti a tutto pur di far cassa.

Daniele Damele

No comments: