Tuesday, November 06, 2007

COME comunicare in tv


"Il più grande comunicatore televisivo dall'inizio delle trasmissioni ad oggi è Papa Giovanni Paolo II. Utilizzava tecniche spontanee di comunicazione sublimi, ma soprattutto si rivolgeva agli altri col cuore facendo così la differenza raggiungendo col suo messaggio credenti e non": ha esordito così l'altra sera Daniele Damele chiamato dal professor Vincenzo Orioles a tenere una lezione su "come comunicare in tv" agli studenti del secondo anno della facoltà di Scienze tecnologiche mediali dell'Università di Pordenone.
Molti i temi trattati nel confronto da Damele, giornalista e conduttore tv, ma anche docente di etica e comunicazione all'ateneo goriziano, che ha così posto a confronto le comunicazioni politiche di Silvio Berlusconi e Walter Veltroni ("Il leader di FI è senz'altro il primo della classe in proposito mentre Veltroni punta sulla volontà di rassicurare e guardare al futuro senza mai alzare la voce e centellinando le presenze tv") invitando i ragazzi a "ragionare sempre con la propria testa senza lasciarsi influenzare da tecniche comunicative oggidì perfette, utilizzate da politici, pubblicitari, autori e operatori della comunicazione, verificando così i contenuti di quanto proposto con frasi a effetto che in tv giocoforza sono lanciate come slogan ricercando efficacia e penetrazione nel pubblico".
L'audience spesso fa a pugni con la qualità dei programmi mentre i bambini e i ragazzi vanno tutelati più dai modelli comportamentali diseducativi proposti da certi programmi (come i reality) prima ancora che dalle scene di nudo talvolta presenti anche nella fascia protetta che va dalle 16 alle 19.
Sollecitato, infine, a esprimersi sulle capacità comunicative in sede regionale di politici e giornalisti, Damele ha detto che "Alberto Terasso di Telefriuli privilegia il giusto approfondimento di cui si sente grande necessità, lo fa bene e ha una squadra di colleghi che ben figurerebbero anche a livello nazionale, mentre Gigi Di Meo di Tpn è inimitabile, unico e insostituibile. Di Telequattro - ha detto Damele - apprezzo l'apertura ai giovani mentre alla Rai tutti ricordano il farfallino e l'umanità di Piero Villotta".". E i politici? "Riccardo Illy è il migliore, ma a bucare il video ci sono anche Isidoro Gottardo, Renzo Tondo, Bruno Zvech. Tra le donne spicca Alessandra Guerra".

No comments: