Friday, October 26, 2007

I NEW MEDIA e i giovani nel mondo globalizzato


"L’universo giovanile è sempre più complesso e sfuggente in tutto il nostro mondo sempre più piccolo proprio a causa dei mezzi di comunicazione. Nell’era della globalizzazione è cambiato il contesto familiare e sociale sia come modello educativo sia formativo all’interno del quale i bambini e gli adolescenti vivono. Così le abitudini, l’organizzazione del tempo libero, le modalità relazionali sono cambiate con l’utilizzo sempre più eccessivo dei mass media. I new media rivestono, poi, oggi, un ruolo sempre più importante essendo entrati a far parte del quotidiano dei giovani con sempre maggior prepotenza": è quanto dichiarato da Daniele Damele, docente di etica e comunicazione all'Università di Udine e Gorizia, al convegno "Fra Occidente e Oriente: Trieste e le nuove forme di comunicazione e di linguaggio giovanile" promosso a Trieste dal Centro studi internazionali della Regione Friuli Venezia Giulia Heliopolis all'Associazione Italo-Americana.
Damele, ha parlato su "I giovani ed i media: quanta solitudine" affermando che "il mezzo che più di tutti suscita paure e perplessità sulla qualità del ruolo educativo è ancora la televisione. Rispetto alle generazioni precedenti, i bambini d’oggi nascono già con un televisore dentro casa, e, quindi, si abituano sin da piccoli sia all’oggetto, dal quale sono molto attratti, sia ai programmi televisivi proposti. Per i più piccoli, che non hanno ancora la capacità di capire che cosa rappresentano le diverse immagini colorate che si muovono all’interno dello schermo, la televisione, peraltro, è percepita quasi come una vera e propria persona".
Al termine della relazione di Damele si è aperto un vivace confronto con i numerosi convegnisti.
"Trieste si è caratterizzata come crocevia culturale - ha quindi concluso Gianpaolo Dabbeni, curatore dell'evento - giacché nella letteratura italiana ha rappresentato e rappresenta un importante momento di elaborazione di forma narrative della comunicazione, arti figurative, teatro, cinema, body art, linguaggi pubblicitari, web nel contesto giovanile. L'obiettivo delle nostre assise è presentare le diverse nicchie artistiche e mettere in evidenza i nessi che intercorrono tra le varie comunità giovanili, sensibilizzare l’opinione comune alle nuove modalità comunicative e ai messaggi che queste veicolano".

No comments: