Wednesday, May 17, 2006

TELEQUATTRO:
mercoledì ore 20




TELEQUATTRO: UN SUCCESSO LA TERZA EDIZIONE DI “DIAMOCI DEL TU":

TRIESTE – Tutti i mercoledì alle ore 20 su Telequattro, la tua finestra sulla regione, da ottobre 2005 a maggio 2006 è andata in onda “Diamoci del Tu”, rubrica televisiva, della durata di venti minuti, ideata e condotta da Daniele Damele. Ogni settimana (la trasmissione è stata replicata il giorno dopo, giovedì, alle 22.30 e i venerdì alle 14.05) sono andate in onda le esperienze e le domande dei ragazzi a confronto con i personaggi della politica e del mondo socio-culturale regionale.
I giovani che desiderassero intervenire in trasmissione alla futura edizione per porre delle domande agli ospiti possono lasciare il proprio recapito alla segreteria di Telequattro telefonando al numero 040/300500 oppure inviare una mail a damele1962@interfree.it.
La veste della terza edizione è risultata lievemente differente rispetto alle precedenti due in quanto durava venti minuti (senza alcuna interruzione pubblicitaria) e gli intervistati sono risultati prevalentemente politici, ciò al fine, appunto, di avvicinare i giovani al mondo del sociale e della politica. A porre domande a amministratori, politici e responsabili di Enti pubblici e realtà sociali ed economiche del Friuli - Venezia Giulia, sempre con la conduzione di Daniele Damele, sono risultati quattro giovani del Friuli -Venezia Giulia per ogni trasmissione delle scuole medie superiori e universitari i quali hanno così avuto modo di dire la loro e confrontarsi in particolare sui temi della scuola, dell'università, della formazione, del lavoro, del mondo futuro, della famiglia e degli amici.
Facendo seguito agli ottimi risultati di audience e critica delle tre edizioni di "Diamoci del Tu" sono, quindi, giunti gli apprezzamenti della Commissione per l'assetto del sistema radiotelevisivo del Ministero delle Comunicazioni il cui presidente, Adalberto Baldoni, si è, infatti, congratulato, con l'emittente tv regionale del Friuli - Venezia Giulia "per il positivo spazio concesso ai giovani".

No comments: